Vacanze a Reggello: cosa fare?

Home > Vacanze in Toscana > Vacanze a Reggello: cosa fare?

Vacanze a Reggello: cosa fare?

Vacanze a Reggello: cosa fare e perchè preferire questa destinazione?

Reggello è un Comune di poco più di 16570 abitanti in provincia di Firenze, a circa 37 chilometri di distanza, facente parte dei Comuni Valdarno-Valdisieve.

Il Comune di Reggello presenta un territorio collinare e tipicamente caratterizzato da colture a terrazze con prevalenza di oliveti. Si gode di un clima temperato continentale, con inverni moderatamente freddi ed estati moderatamente calde ma con valori più contenuti rispetto alla pianura sottostante.

Immerso nella natura, Reggello nasce come luogo di mercato tra la via del Casentino e la Cascia vetus. Merita scegliere di fare le prossime vacanze a Reggello per tanti motivi, sia legati a monumenti e luoghi di interesse sia per eventi sportivi che ogni anno si tengono da queste parti (vedi il Rally Reggello) ma anche per le tante attività che si possono svolgere.

Il territorio è composto da molte frazioni, ognuna con una sua particolarità, tra le più importanti elenchiamo:

  • Cascia, Matassino, Tosi, Leccio, Vaggio, San Clemente, Donnini, I Ciliegi, Pietrapiana, Cancelli, San Donato in Fronzano, Montanino, Sant’Ellero, Canova, San Giovenale, Saltino, Ostina, Vallombrosa.
  • Castelfranco di Sopra, 7 km
  • Valdarno Superiore, 9 km
  • Colline Fiesole, 9 km
  • Loro Ciuffenna, 13 km
  • Terranova Bracciolini, 15 km
  • Stia e Poppi, 19 km
  • Bagno a Ripoli, 19 km
  • Greve in Chianti, 21 km
  • Casentino, 23 km
  • Fiesole, 24 km

Tra le principali cose da vedere, segnaliamo :

San Pietro a Cascia
  1. La Pieve di San Pietro a Cascia : Una delle più belle pievi romaniche della zona ed anche dell’intera Toscana.
  2. Il Trittico di San Giovenale : La prima pittura del Rinascimento Fiorentino in cui il Masaccio applica la tecnica della prospettiva. Si trova all’interno di un museo proprio dietro la pieve di Cascia.
  3. Le Balze di Reggello : Le Balze del Valdarno più caratteristiche nella provincia di Firenze si trovano da queste parti, in particolare nella frazione di Montanino.
  4. Vallombrosa : Località climatica a 1.000 metri di altitudine, offre molti spunti per una visita, specialmente nella stagione estiva. Da vedere l’abbazia, gli Arboreti Sperimentali, il pratone e l’omonima foresta dove si trova anche l’alberto più alto d’Italia.
  5. Il Monte Secchieta: a 1.449 metri di altitudine sul crinale del Pratomagno è il punto più alto del territorio di Reggello.
  6. La Foresta di Sant’Antonio : Una grossa Area Naturale Protetta estesa per circa 900 ettari, che spazia dai 600 metri di altitudine fino quasi ai 1400 metri.
  7. Poggio alla Regina : Un importante sito archeologico a 900 metri di altitudine con un affaccio esclusivo sulla vallata.
  8. Le chiese di Sant’Agata e Pieve a Pitiana: Due caratteristiche chiese millenarie situate lungo il tracciato della strada dei Setteponti.
  9. The Mall: Per gli amanti dello shopping è probabilmente il centro outlet di alta moda più importante d’Italia.
  10. Il Castello di Sammezzano ed il suo parco : Sicuramente se fosse aperto al pubblico sarebbe l’attrattiva più importante dell’intero territorio, purtroppo al momento non è così. Il parco è comunque ancora parzialmente visitabile, da vedere i tanti esemplari di sequoie tra cui spicca l’enorme sequoia gemella.
  11. Altri luoghi d’interesse da ricordare sono la Torre del Castellano, il Castello dei Bonsi, il ponte di Annibale ed il mulino di Bruscheto.

Aree Naturali
Le Aree Naturali Protette della Foresta di Sant’Antonio e le Balze, unitamente alla storica Riserva Biogenetica di Vallombrosa rappresentano i polmoni verdi di Reggello e un fiore all’occhiello del territorio.

Tra le attività da suggerire :

  • Equitazione,
  • Escursioni a piedi, in bicicletta o mountain bike
  • Outlet shopping The Mall
  • Pesca sportiva
  • Minigolf di Cavriglia, 20 km
  • Tennis club, 4 km
  • il mercato settimanale
  • Percorsi eno-gastronomici

Scopri quali strutture sono disponibili nel territorio

Lascia un commento